top of page

Per procedere con la segnalazione è obbligatorio scaricare e leggere il documento disponibile al seguente link: “Informativa privacy whistleblowing" e riportata di seguito.

INFORMATIVA IN MATERIA DI WHISTLEBLOWING RESA AI SENSI DELL’ART. 13 e 14 DEL REGOLAMENTO SULLA PROTEZIONE DATI (REG. UE 2016/679)

La società Condotte Strade S.r.l., con sede legale in Mola di Bari (BA), Strada Comunale Scannacinque, n. 9, PEC: condottestrade@legalmail.it, (di seguito “il Titolare” o “Società”), nella sua qualità di Titolare autonomo del trattamento, ovvero di Responsabile del trattamento - titolari autonomi del trattamento - per l’attività di gestione delle Segnalazioni, ai sensi degli artt. 13 e 14 del Regolamento (UE) 2016/679 (di seguito “GDPR”), rende la presente informativa al fine di illustrare le finalità e le modalità di trattamento dei dati personali di segnalanti, segnalati ed eventuali altri soggetti terzi coinvolti (di seguito anche gli “Interessati”), in relazione alla gestione delle Segnalazioni. Il trattamento dei dati avverrà nel rispetto del GDPR, della normativa di armonizzazione italiana e dei provvedimenti adottati dall’Autorità Garante Privacy, (complessivamente, la “Normativa Privacy”). La presente informativa è valevole per i soli casi in cui la segnalazione sia proposta in forma non anonima.

I. TIPOLOGIA E FONTE DEI DATI TRATTATI

I dati personali raccolti al fine di dare seguito alla segnalazione in materia di whistleblowing saranno trattati dal Titolare nel rispetto della Normativa Privacy e potranno consistere in particolare:

- nei dati anagrafici (es. nome, cognome, email, paese di residenza);

- nei dati identificativi (es. C.F., P.IVA);

- nei dati di contatto (es. mail e numero di telefono).

Le segnalazioni non devono contenere dati particolari (informazioni “che rivelino l’origine razziale o etnica, le opinioni politiche, le convinzioni religiose o filosofiche, o l’appartenenza sindacale, nonché trattare dati genetici, dati biometrici intesi a identificare in modo univoco una persona fisica, dati relativi alla salute o alla vita sessuale o all’orientamento sessuale della persona” ai sensi dell’articolo 9 par. 1 Reg. UE 2016/679) o dati personali relativi a condanne penali o reati (articolo 10 del medesimo Regolamento). Tuttavia, qualora le segnalazioni contenessero dati particolari o dati personali relativi a condanne penali o reati come definiti dal Regolamento, riferiti al segnalante o a terzi, il Titolare provvederà a distruggerli, fatti salvi i casi in cui il trattamento sia autorizzato dalla legge o da un provvedimento dell’Autorità Garante per la protezione dei dati personali o comunque per ordine dell’Autorità Pubblica. I dati forniti saranno in ogni caso trattati tutelando la riservatezza dell’identità del segnalante per tutto il procedimento di competenza del Titolare del trattamento. I dati personali sono raccolti direttamente presso l’interessato (come nel caso dei dati riferiti al Segnalante) ovvero presso terzi, come accade per i dati riferiti al Segnalato o ad eventuali soggetti terzi coinvolti, i quali si estrapolano dal contenuto della segnalazione e dalle successive attività di indagini e accertamento.

II. FINALITÀ DEL TRATTAMENTO E BASE GIURIDICA

Il trattamento è finalizzato alla corretta e completa gestione delle attività di indagine necessarie a valutare la fondatezza delle segnalazioni trasmesse ed eventualmente a dar seguito all’adozione dei conseguenti provvedimenti nonché per la tutela in giudizio. In particolare, il trattamento ha ad oggetto segnalazioni che possono riguardare violazioni di norme, interne ed esterne, che disciplinano l’attività della Società, dei principi e delle regole di comportamento contenuti nel Codice Etico (CREARE LINK AL CODICE ETICO) nonché delle previsioni contenute nel Modello di organizzazione, gestione e controllo adottato dalla Società ai sensi del D.Lgs. 231/2001 e/o di comportamenti illeciti o fraudolenti riferibili a dipendenti, membri degli organi sociali o a terzi (clienti, fornitori, consulenti, collaboratori ed Enti che eventualmente abbiano rapporti di affari con la Società), che possano determinare, in modo diretto o indiretto, un danno economico-patrimoniale e/o di immagine del Titolare. La base giuridica del trattamento è rinvenibile nella legislazione vigente, da ultimo nel D.Lgs. 24/2023) nonché nel legittimo interesse del Titolare rinvenibile nella tutela della propria immagine e nella salvaguardia del proprio stato economico/patrimoniale e la difesa dei propri diritti oltre che nell’adempimento di un obbligo giuridico.

III. MODALITÀ DI TRATTAMENTO E PERIODO DI CONSERVAZIONE

Le operazioni di trattamento sono effettuate mediante modalità cartacee ovvero con l’ausilio di mezzi elettronici o comunque automatizzati idonei a garantire la sicurezza necessaria in relazione alla natura dei dati trattati e, in particolare, adottando le misure di tipo tecnico ed organizzativo adeguate al rischio del trattamento ex art. 32 Reg. UE 2016/679. I dati personali verranno trattati, in particolare, dal personale autorizzato dalla Società facente parte di funzioni aziendali designate al riguardo e/o preposte alla gestione del processo delle segnalazioni, che provvederanno a tutte le operazioni necessarie ai fini del trattamento, anche eventualmente attraverso l’inserimento dei dati stessi in banche dati informatizzate e/o cartacee. I dati conferiti saranno trattati per il tempo strettamente necessario al raggiungimento delle finalità sopra indicate, fatto salvo l’eventuale ulteriore periodo di conservazione al fine di adempiere agli obblighi di legge comunque nel rispetto della vigente normativa in tema di protezione dei dati personali. Nel caso in cui sia avviata un’azione giudiziaria e/o disciplinare nei confronti del segnalato, ovvero del segnalante che avesse reso dichiarazioni in malafede, false o diffamatorie, i dati personali potranno essere conservati fino a conclusione definitiva del procedimento giudiziario e/o disciplinare

IV. NATURA DEL CONFERIMENTO DEI DATI TRATTATI

Il conferimento dei dati richiesti al fine di dar seguito alla segnalazione, valutandone la relativa attendibilità è necessario. Il mancato o parziale conferimento dei dati comporta l’impossibilità per il Titolare di dar seguito alla segnalazione.

V. COMUNICAZIONE DEI DATI

Il Titolare, al fine di perseguire le finalità sopra indicate, potrà comunicare i dati raccolti all’Organismo di Vigilanza costituito all’interno della Società ai sensi del D.Lgs. 231/2001 e ss.mm.ii. che agiranno in qualità di Titolari/Responsabili del trattamento e saranno all’uopo nominati ovvero all’Autorità giudiziaria. Sono fatti salvi gli obblighi di legge e la tutela dei diritti del Titolare o delle persone (fisiche o giuridiche) comunque interessate e/o coinvolte nella Segnalazione. I dati non saranno in ogni caso diffusi.

VI. DIRITTI DELL'INTERESSATO E DATA PROTECTION OFFICER

In qualità di Interessato, il segnalante, potrà far valere, in presenza delle condizioni, i diritti di cui agli artt.15 e ss., quali il diritto di accesso, di cancellazione, di rettifica, di opposizione e di limitazione al trattamento e di portabilità. Avrà in ogni caso diritto di proporre reclamo all’Autorità Garante per la Protezione dei dati personali. I predetti diritti potranno essere esercitati inviando apposita richiesta al Data Protection Officer raggiungibile al presente indirizzo privacy@condottestrade.it. L’esercizio dei diritti di cui agli artt. 15 e ss. da parte dell’Interessato Segnalato sarà garantito compatibilmente con le esigenze di riservatezza dell’identità del dipendente Segnalante, ai sensi della legge 30.11.2017 n. 179, nonché dell’art. 2-undecies del D.lgs. 101/2018 di adeguamento della normativa italiana al GDPR, che prevede in particolare che il diritto di accesso agli atti relativi alla segnalazione avanzata nei suoi confronti incontra una limitazione qualora ne possa derivare un pregiudizio effettivo e concreto “alla riservatezza dell’identità del dipendente che segnala, ai sensi della legge 30 novembre 2017 n.179, l’illecito di cui sia venuto a conoscenza in ragione del proprio ufficio”.

INVIACI UNA E-MAIL INDICANDO NELL'OGGETTO L'AMBITO DI SEGNALAZIONE:

1. Segnalazione afferente il Codice Etico e il Sistema di Controllo interno:

Si considerano tali le Segnalazioni consistenti in violazioni di norme e principi del Codice Etico (ad esempio, tematiche attinenti ad etica di impresa, pratiche di mobbing, molestie, discriminazioni, conflitto di interessi) e quelle aventi ad oggetto il mancato rispetto del sistema normativo interno o di leggi e normative esterne, ivi incluse le violazioni previste dal D.Lgs. 24/2023 che ledono l’interesse pubblico o l’integrità della Società tranne per quelle relative alle condotte illecite ai sensi D.Lgs. 231/2001 o violazioni dei modelli di organizzazione gestione ivi previsti (c.d. Segnalazioni 231).

2. Segnalazione afferente il “sistema 231”.

Rientrano in tale tipologia di segnalazione le condotte afferenti la segnalazione di eventuali fattispecie di reato presupposto di cui al D.Lgs. 231/2001.

L’ANAC ha previsto sanzioni da € 500 ad € 2.500 per i segnalanti, nel caso in cui venga accertata la responsabilità penale della persona segnalante per i reati di diffamazione o di calunnia. Non sono meritevoli di segnalazione, invece, questioni di carattere personale del segnalante, rivendicazioni o istanze attinenti alla disciplina del rapporto di lavoro o rapporti con il superiore gerarchico o con i colleghi.

PREMI IL TASTO "CONFERMA" PER VISUALIZZARE L'INDIRIZZO E-MAIL A CUI INVIARE LA TUA SEGNALAZIONE

bottom of page